Dominio della palla: osservare ed occupare gli spazi | YouCoach Salta al contenuto principale

Dominio della palla: osservare ed occupare gli spazi

Dominio della palla: osservare ed occupare gli spazi

 
Obiettivo
Materiale
  • Cinesini
  • Casacche (rosse in figura)
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 30x30 metri
  • Giocatori: da 8
  • Tempo di svolgimento: 12 minuti
  • Numero di serie: 2 da 5 minuti (con 1 minuto di recupero passivo dopo ogni serie)
Sommario Obiettivi Secondari
Esercizio di guida e dominio della palla con capacità di differenziazione ed orientamento spazio temporale
Combinazione, Differenziazione spazio-tempo, Orientamento, Reazione, Visione periferica, Guida della palla con cambi di direzione, Guida della palla con finte, Dominio della palla, Controllo e difesa della palla
Organizzazione

Con i cinesini creare un'area di gioco di 30x30 metri. All'interno di questo quadrato si posizionano 8 giocatori ognuno con il proprio pallone. I giocatori sono divisi in due squadre da 4 componenti ciascuna (squadra rossa e squadra bianca in figura). A seconda delle abilità dei giocatori, della categoria che andiamo ad allenare e del numero di giocatori a disposizione, aumentare o diminuire le dimensioni dell'area di gioco.

Descrizione
  • I giocatori devono condurre la propria palla all'interno dell'area di gioco liberamente (guida palla)
  • All'esterno del perimetro di gioco si colloca l'allenatore con 2 cinesini (o casacche) di diverso colore in mano (cinesini rosso e blu in figura)
  • Quando l'allenatore alza un colore (blu in figura 1), i giocatori guidano la palla cercando di stare il più possibile equidistanti tra loro (mantenendo le distanze uno dall'altro), senza incrociare le traiettorie di corsa occupando in modo equilibrato tutto lo spazio dell'area di gioco
  • Quando l'allenatore alza l'altro colore (rosso in figura 2), ogni giocatore forma una coppia con un giocatore di colore diverso ed esegue tutto ciò che fa il giocatore di fronte a lui: si formano 4 coppie (giocatore rosso e bianco) nelle quali c'è un giocatore che guida la coppia e l'altro che lo segue a distanza ravvicinata cercando di effettuare cambi di direzione, finte, gesti tecnici che esegue il compagno di fronte a lui
  • Ogni volta che si forma la coppia, cambiare sempre la posizione di chi guida la coppia nella conduzione palla a due

 

Figura 2

Regole
  • A seconda del segnale visivo proposto dall'allenatore i giocatori guidano la palla singolarmente cercando di occupare gli spazi in modo equidistante oppure a coppie
  • Il segnale dato dall'allenatore può essere anche uditivo (ad esempio si possono associare le due differenti fasi di guida palla a dei numeri)
Varianti
  1. I giocatori formano delle coppie fisse con due elementi di colore opposto (un giocatore bianco ed uno rosso). Ogni coppia si trasmette un pallone muovendosi per il campo e cercando di occupare l'area di gioco in modo equilibrato senza interferire con le altre coppie. Quando l'allenatore chiama uno dei 2 colori corrispondenti ai giocatori in campo che formano le coppie (rosso o bianco), i giocatori chiamati in causa (rossi in figura) devono rubare il pallone all'avversario (che lo deve difendere) e viceversa, con lo scopo di guidarlo al di fuori del perimetro del quadrato di gioco

 

Variante

Temi per l'allenatore
  • Curare la capacità di adattamento dei giocatori al continuo mutamento delle variabili esterne e degli stimoli dati (reazione, adattamento, elaborazione veloce) costringendo i giocatori ad attingere alle proprie risorse cognitive
  • Diversificare il gesto tecnico durante la guida palla (guida solo con il piede debole o solo quello forte, guida solo di interno piede o collo, far eseguire determinate finte nei cambi di direzione ecc...) in modo che diventi un vero e proprio dominio palla
  • Stimolare i giocatori, durante la guida palla, a non concentrarsi solo sul pallone, ma avere un campo visivo più ampio per avere la capacità di lettura degli spazi ed un focus selettivo e distribuito sul movimento generale di tutti i giocatori
  • Nel duello 1 contro 1 curare la protezione della palla per chi ne è in possesso

Articoli correlati