2 contro 1: la sovrapposizione | YouCoach Salta al contenuto principale

2 contro 1: la sovrapposizione

2 contro 1: la sovrapposizione

 
Obiettivo
Materiale
  • 2 coni
  • 2 coppie di cinesini di diverso colore (giallo e blu in figura)
  • Casacche (rosse in figura)
  • Palloni
  • 1 porta (misura adatta alla categoria)
Preparazione
  • Area di gioco: 40x30 metri
  • Giocatori: tutta la squadra (20 giocatori) - 18 di movimento + 2 portieri a rotazione
  • Tempo di svolgimento: 20 minuti
  • Numero di serie: 3 da 6 minuti (con 1 minuto di recupero tra le serie)
Sommario Obiettivi Secondari
Esercizio situazionale di 2 contro 1 per allenare la sovrapposizione e la conclusione
Trasmissione, Ricevere, Guida della palla in velocità, Dribbling, Tiro in porta, Intercetto, Contrasto, 1 contro 1, Dai e vai, Sovrapposizione
Organizzazione

L’esercitazione prevede l’utilizzo del portiere schierato a difesa della porta, una fila di giocatori con il pallone vicino alla linea di fondo campo sul cancello di cinesini (gialli) a lato della porta, una fila di giocatori posizionata in prossimità del cancello di cinesini (blu) in zona centrale frontale alla porta a circa 15 metri fuori dall'area di rigore ed infine una fila di giocatori sistemata alle spalle della fila centrale, a 3/4 metri di distanza rispetto la fila sul cancello blu, in prossimità di una porta formata con 2 coni lateralmente in diagonale (zona sinistra in figura). I portieri si posizionano a difesa della porta, alternandosi durante le azioni di gioco. I giocatori con la casacca a lato della porta (rossi in figura) fungono da difensori e giocano contro gli avversari (attaccanti bianchi).

Descrizione
  • Al segnale dell'allenatore il primo giocatore della fila a lato della porta in possesso di palla (difensore rosso) trasmette il pallone al giocatore avversario della fila centrale attraverso il cancello di cinesini blu (attaccante bianco), cercando poi nel minor tempo possibile di conquistare campo ed attaccarlo, prendendo posizione a difesa della porta
  • Il secondo attaccante bianco sulla porta creata con i 2 coni (lateralmente a sinistra in figura), partirà appena il compagno con un controllo orientato si dirigerà in conduzione palla verso la porta

 

 

  • La "sovrapposizione" dell'attaccante laterale sarà importante per la scelta del compagno che potrà andare in 1 contro 1 contro il difendente per il tiro in porta, oppure trasmettere la palla al compagno che si sta smarcando con un movimento di sovrapposizione laterale a sostegno; chiudendo poi l'azione con una triangolazione rapida in situazione di 2 contro 1 servendo il compagno per la conclusione a rete
  • Terminata l'azione di gioco, con tiro in porta o intercetto da parte del difensore, i giocatori rientrano nelle proprie posizioni in fila e parte la terna di giocatori successiva

 

Regole
  • Al termine di ogni serie cambiare le posizioni di partenza dei giocatori, in modo che tutti e tre i gruppi di giocatori ricoprano i tre ruoli nella situazione di 2 contro 1: DIFENSORE, PRIMO ATTACCANTE, SECONDO ATTACCANTE A SOSTEGNO
  • I giocatori dispongono di tocchi liberi
  • All'interno di ogni serie invertire il senso di sviluppo delle azioni d'attacco porta, con partenza del difendente da entrambi i lati, a destra e sinistra rispetto la porta e di conseguenza con cambio lato di partenza anche del secondo attaccante per il movimento di sovrapposizione
  • Vale la regola del fuorigioco (attenzione ai tempi di inserimento)
Varianti
  1. L'allenatore può variare il posizionamento dei giocatori per l’utilizzo del piede meno abile oppure la psicocinetica per sviluppare la velocità di pensiero e la memoria visiva
  2. L'attaccante a sostegno anzichè chiudere rapidamente il triangolo può condurre la palla a fondo campo ed effettuare un cross per il compagno a centro area che deve cercare di smarcarsi dal difendente per ricevere palla e concludere a rete
Temi per l'allenatore
  • Il focus situazionale principale sarà l’apprendimento del movimento della sovrapposizione per aiutare il compagno nello sviluppo di una situazione di superiorità numerica
  • I focus tecnici saranno la trasmissione della palla, radente e veloce verso l’avversario, il controllo orientato verso la porta da parte dell'attaccante, il dribbling nel caso di 1 contro 1, lo scambio di trasmissione veloce in caso di 2 contro 1, il tiro in porta
  • Lavorare sui principi difensivi individuali del difensore:
    • azione ritardatrice, attacco del portatore di palla in posizione antero posteriore corretta, elastico difensivo, riferimenti palla-porta-avversario (per le categorie Esordienti e Giovanissimi)

Articoli correlati